Close

Attività: Progetti

La nostra attenzione è divisa tra i bambini bisognosi, abbandonati, colpiti da gravi malattie, aiutandoli a curarsi, a studiare e a vivere dignitosamente, e tra i Tibetani dei campi profughi del sud dell’India, fuggiti dal Tibet con solo gli abiti che indossavano, aiutandoli a recuperare un tenore di vita dignitoso e a sopravvivere allo smembramento delle loro famiglie. Ciò viene fatto nel rispetto della loro cultura e delle loro tradizioni.

I progetti che realizziamo sono rivolti a:

  • migliorare le condizioni igieniche e sanitarie;
  • integrare l’alimentazione delle mense scolastiche;
  • favorire la preservazione della cultura e delle tradizioni;
  • sviluppare l’autosostentamento attraverso l’agricoltura.

I progetti ci vengono proposti dalle Missionarie dell’Immacolata o dai rappresentanti dei campi profughi tibetani. Di ciascuno di essi viene attentamente discussa e vagliata l’urgenza e la necessità e, quando vengono accettati, sono da noi seguiti passo per passo durante l’esecuzione e poi controllati due/tre volte all’anno per verificarne il buon funzionamento.

Alcuni progetti sono “una tantum” e spaziano da acquisti piccoli ma indispensabili (materassi nuovi per un ospizio o per un asilo), ad altri più importanti (attrezzature ospedaliere, jeep, trattori o autobus per il trasporto degli studenti), fino a interventi molto onerosi e impegnativi (costruzione di un nuovo ospedale o di alloggi per ex prigionieri politici).

Nella sezione “Progetti Conclusi” potete vedere tutto ciò che la nostra associazione ha portato a termine dal 2000 ad oggi.

Altri invece sono progetti che ci impegniamo a portare avanti annualmente, (integrazione alimentare delle mense scolastiche, supporto economico al doposcuola nelle favelas brasiliane, finanziamento parziale a scuole per bimbi o bimbe disabili). I dettagli di questi progetti li potete vedere nella sezione Progetti Continuativi.

Nella sezione “Nuovi Progetti” potete vedere l’elenco di quelli che sono stati accettati nell’anno in corso e ai quali è dedicata la raccolta fondi di quest’anno.