Close

15/08/2017

OUT OF TIBET, il libro di Albertina d’Urso sulla diaspora tibetana

Il libro di Albertina d’Urso, presentato per la prima volta da Sotheby’s nel marzo del 2015, continua la sua mostra itinerante intorno al mondo. Dopo Milano, Roma e Londra, nel 2017 è stato presentato a Sydney e nel 2018 sarà a Washington. Terminerà il suo viaggio in India, prima a Delhi e Jaipur e in ultimo a Dharamsala, sede del governo tibetano in esilio.

Albertina non avrà solo testimoniato al mondo la diaspora tibetana, ma con i proventi della vendita del libro e delle fotografie, generosamente offerti alla associazione Vimala, avrà contribuito ai progetti in favore dei tibetani.

***************

Nel 2000, in occasione del suo primo viaggio in Tibet, la fotografa milanese Albertina d’Urso, ha con grande tristezza constatato quanto la cultura e la religione Tibetana fossero represse nella loro terra di origine.
Qualche anno dopo – sempre nel corso dei suoi reportages fotografici – ha avuto modo di conoscere in India una famiglia tibetana e di seguirla fino a Bylacuppe, un campo profughi in Karnataka: fu questa l’opportunità per comprendere quanto i rifugiati possano essere i veri custodi della cultura tibetana.
Negli ultimi dieci anni Albertina ha fotografato i profughi tibetani in molte zone dell’India (Karnataka, Sikkim, Darjeeling, Ladakh e Dharamsala e Bodhgaya), in Nepal, Taiwan, Stati Uniti, Inghilterra, Francia, Svizzera, Italia, Belgio, Olanda e Canada documentando la loro vita quotidiana e il profondo legame che mantengono con le proprie origini e tradizioni.
Lo scopo di questo volume di fotografie è di ricongiungere visualmente i Tibetani in esilio. Oggi, sparsi nel mondo, continuano a essere “uno stato” con un primo ministro, un governo che nessun paese al mondo riconosce, una lingua ufficiale, simboli, tradizioni e soprattutto una guida spirituale, il Dalai Lama.

Il libro OUT OF TIBET esce per i tipi di Dewi Lewis Publishing.
Progettato dal designer olandese Teun van der Heijden, ha copertina rigida e misura 31 x 24,5 cm; contiene 208 pagine, 100 fotografie a colori, una prefazione di Sua Santità il Dalai Lama, un’introduzione di Lobsang Sangay (Primo Ministro del Governo Tibetano in Esilio) e varie testimonianze di profughi Tibetani.
Verrà presentato lunedì 21 Marzo alle ore 18.00 negli spazi di Sotheby’s, con l’esposizione delle fotografie a cura di Alessia Glaviano.
Saranno presenti oltre alla fotografia Albertina d’Urso, Mimmi Guglielmone e Debbie Carrani dell’Associazione Vimala, che sostiene e cura da più di vent’anni i rifugiati Tibetani nei campi profughi in India e a cui andrà l’intero ricavato dell’evento.
http://www.associazionevimala.org/

Albertina d’Urso si dedica da anni a reportages sociali e umanitari in giro per il mondo. I suoi lavori trovano riscontro in numerosi concorsi, tra i quali: “Premio Canon Giovani Fotografi”,“Lens Culture International Exposure Award”, “Julia Margaret Cameron Award” and “Lucie Awards”. Ha esposto, tra gli altri a: “New York Photo Festival”, “Festival della Fotografia Etica”, “Angkor PhotoFestival”, “Festival Fotografico Italiano”, “MIA- Milan Image Art Fair”, Forma Centro Internazionale di Fotografia a Milano, Insa Art Center a Seoul, 291 Gallery a San Francisco, Speos Gallery a Parigi, VII Gallery a New York, Centro Nazionale di Fotografia a Padova. Ha pubblicato il libro “Bombayslum”, Skirà e il libro “TI MOUN YO, Children of Haiti”, Contrasto, che è stato proclamato “Documentary Book of the Year” agli “International photography Awards”. I suoi lavori sono pubblicati regolarmente su testate come Marie Claire, Vanity Fair, Panorama, L’Espresso, IL, PHOTO, Vision, Private, Burn.
www.albertinadurso.com

OUT OF TIBET di Albertina d’Urso
Palazzo Serbelloni, C.so Venezia 16, Milano
21 Marzo ore 18.00 presentazione del volume e mostra di fotografie (su invito)
22 Marzo mostra aperta al pubblico dalle 10.00 alle 18.00

15/08/2017